L’Alfa Romeo Stelvio è arrivata. L’auto più attesa del 2017 ha un prezzo, un listino, una scheda tecnica, seppur limitata per ora a una versione.

La Stelvio First Edition, spinta dal motore a benzina, quello che farà mercato in USA, in attesa di una versione ibrida (magari plug-in) e dei diesel per l’Europa e l’Italia (il 2.2 da 180 e 210 cavalli) ma anche alle nostre latitudini la popolarità del gasolio pare destinata a scemare nel medio periodo.

ALFA ROMEO STELVIO FIRST EDITION

Eccola qui dunque, la Stelvio spinta dal 2.0 litri a benzina, da 280 cavalli, 400 Nm di coppia, trazione integrale, cambio automatico a 8 marce e accelerazione 0-100 km/h in 5”7. A 57.300 euro di prezzo. In valore assoluto si tratta di una cifra alta. Andiamo nello specifico  confrontarla con la concorrenza diretta, in gran parte tedesca.

La rivale d’elezione è la BMW X3. Che col duemila, la X3 xDrive20i Msport, 4×4 e cambio automatico a 8 rapporti, ha un prezzo inferiore, 55.850 euro, ma anche quasi 100 cavalli in meno (184 CV, 0-100 in 8”4). Altrimenti c’è la X3 xDrive35i Msport da 306 cavalli, ma è un tre litri, pur avendo prestazioni simili (0-100 in 5”6) ma costa anche 65.850 euro.

Altra big è l’Audi Q5, appena rinnovata e più vicina come potenza. C’è infatti la Q5 2.0 TFSI quattro S Tronic Sport, integrale e col doppiafrizione a 7 marce, col duemila da 258 cavalli (-22 rispetto allo Stelvio) e 55.800 euro di prezzo. Meno prestazionale (0-100 in 6”3) ma sovrapponibile per molti aspetti e con un “carico” hi-tech di primo livello, anche se con gli optional diventa molto più costosa.

Potentissima e affascinante la Jaguar F-Pace 3.0 V6 AWD aut. R-Sport, che appunto ha l’ottimo sei cilindri sovralimentato, cambio automatico a 8 marce e trazione integrale. E 340 cavalli per scatenare la trazione integrale permanente, anche se l’accelerazione è pari alla Stelvio (0-100 in 5”8). Versione molto accessoriata, ma proibitivo il prezzo, 69.100 euro.

Nettamente inferiore per potenza anche il Mercedes GLC 250 4Matic Sport, spinto dal 2.0 litri da 211 cavalli, dotato di trazione integrale e cambio automatico a 9 marce. Copre lo 0-100 in 7”3 e ha un prezzo più competitivo, a partire da 52.095 euro. Ma il gap di prestazioni è netto. La GLC ha il vantaggio, come tutte le tedesche di una lista accessori molto completa. E cara.

Al top per prestigio c’è al Porsche Macan, cavallo di battaglia assoluto nelle vendite per il Marchio di Zuffenhausen. C’è la Macan 2.0, stessa cilindrata della Stelvio, anche se il quattro cilindri in linea, lo stesso della Q5, ha qualcosa in meno (252 cv e 370 Nm di coppia, 0-100 in 6”7) rispetto all’italiana. La Macan, dotata di trazione integrale e cambio PDK a doppia frizione a sette marce e un prezzo di 61.100 euro.

I SEGRETI DELLO STELVIO QUADRIFOGLIO

Un bel quintetto di concorrenti, qualificate e best seller, se è vero che la sfida chiave dei numeri di vendita per l’Alfa Stelvio, a livello mondiale sarà in USA, anche in Italia avrà parecchio da sgomitare per farsi largo. Pur avendo un prezzo competitivo, per la categoria dei SUV premium, e doti stradali annunciate, come la Giulia tra le berline, di primo livello.

Sull'autore